comunicato ufficiale

ACCAM: è necessario decidere. Subito!

Siamo sconcertati, leggiamo che il PD legnanese, in merito alla situazione di ACCAM, accusa la Lega di immobilismo politico e di scarsa consapevolezza della gravità della situazione. Nostro malgrado ci vediamo costretti a calarci nel teatrino del botta e risposta, attraverso comunicati che servono unicamente ad allontanare i cittadini dalla politica. Forse i boriosi colonnelli del PD non sanno leggere, perché la Lega si è già pronunciata in maniera chiarissima sul tema ACCAM, vedasi il nostro comunicato dello scorso 20 febbraio.

Cerchiamo di ripetere in poche righe quella che è la nostra posizione:
Riteniamo doveroso l’intervento dei comuni dell’altomilanese che direttamente o attraverso le proprie municipalizzate devono partecipare al rilancio di ACCAM. Vediamo con favore il coinvolgimento del Gruppo CAP, che però non deve essere l’elemento trainante di questa iniziativa. Gli interessi dell’altomilanese si possono tutelare esclusivamente con una vasta partecipazione delle amministrazioni locali. Per AMGA si deve concretizzare l’opportunità di assumere un ruolo strategico nel ciclo integrato dei rifiuti. Il piano di sviluppo deve tendere a realizzare sui nostri territori un sito di eccellenza per il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti, investendo nelle migliori tecnologie e tutelando salute ed occupazione. Ribadiamo la nostra ferma convinzione che non arriveremo mai al “rifiuto zero” e che quindi avremo sempre bisogno di impianti per lo smaltimento degli stessi. Ovviamente auspichiamo un futuro che consenta alla nostra società di ridurre il volume di rifiuti prodotti e di incrementare la capacità di riciclo dei materiali.

Infine, per par condicio, citiamo un recente studio, realizzato dal Politecnici di Milano e di Torino e dalle Università di Trento e di Roma Tor Vergata, che analizza l’impatto ambientale degli inceneritori. In questa approfondita analisi si evidenzia che “in termini di emissioni climalteranti, la discarica ha un impatto 8 volte superiore a quello del recupero energetico. Diversi flussi di rifiuti, se non recuperati energeticamente, hanno come alternativa il solo smaltimento in discarica. Per gli inceneritori ci sono limiti molto stringenti alle emissioni che non hanno eguali nel panorama delle istallazioni industriali. Relativamente alle PM10, il loro contributo è pari allo 0,03% contro il 53,8% delle combustioni commerciali e residenziali”

https://www.utilitalia.it/news/archivio?06326e9a-0113-4b8a-a0df-2553c71081cc
http://www.mater.polimi.it/pubblicato-il-libro-bianco/
https://www.utilitalia.it/dms/file/open/?d696541b-4090-497a-9e6b-a1eadbd39b68

Questo inciso per argomentare in maniera oggettiva e per contrapporci a chi tende a spaventare i cittadini raccontando di scenari apocalittici, basandosi sul sentito dire. La gestione dei propri rifiuti è un dovere per un’area come quella dell’altomilanese. Dobbiamo coltivare l’ambizione di fare da traino allo sviluppo tecnologico. La nostra è un area estremamente sviluppata, non possiamo pensare di dipendere dal altri, rischiando di rimanere vittime, nel medio termine, di un mercato che non smetterà mai di avere bisogno di siti per il trattamento dei rifiuti. L’impegno deve essere costante e indirizzato verso l’ottenimento di risultati eccellenti attraverso una gestione efficiente e manageriale.

In ultimo intendiamo lanciare un messaggio nei confronti della combricola che tenta di governare la città di Legnano. Vi ricordiamo che l’onere di prendere decisioni oggi spetta a voi, non potete nascondervi scaricando responsabilità sull’opposizione. Se non siete in grado di farlo, basta alzare la mano e farsi da parte. Noi abbiamo idee chiare, capacità e competenze sufficienti per garantire un futuro ad ACCAM e soprattutto a Legnano.

A voi adesso spetta il dovere di prendere una posizione, dichiarandola in maniere chiara ed esplicita. Tra cinque anni cosa ci sarà in quel di Borsano? Un prato verde o un sito per lo smaltimento dei rifiuti?

Lega Legnano Salvini Premier

286 Letture
Seguici e condividi su:
error: Il contenuto è protetto !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi