Archivio dei comunicati ufficiale della sezione di Legnano del gruppo Lega – Salvini Premier e pubblicati sul nostro sito ufficiale. Per rimanere aggiornati in tempo reale, vi consigliamo di iscrivervi alla nostra newsletter o accedere al nostro canale Telegram

    • comunicato ufficiale

      Restiamo convinti che la collaborazione tra forze politiche debba concretizzarsi nel dibattito in aula. E’ per questo che nel prossimo Consiglio Comunale, programmato per la mattina di sabato 28 novembre, torneremo a stimolare e coinvolgere il sindaco ed i suoi assessori, cercando di fare fronte comune per affrontare il disagio che questa pandemia sta causando a molte famiglie ed imprese del nostro territorio. Porteremo all’attenzione dell’assemblea un’interrogazione per avere chiarezza in merito alle Usca, ossia le Unità Speciale Continuità Assistenziali che offrono servizio domiciliare ai sospetti Covid e ai dimessi dalle strutture ospedaliere. Abbiamo anche deciso di fare delle proposte concrete e le abbiamo formalizzate attraverso alcune mozioni. Gli interventi che vogliamo discutere riguardano la collaborazione con le associazioni no profit del territorio per fronteggiare il disagio socio economico nel nostro comune, abbiamo anche pensato di collaborare con le cooperative che erogano servizi socio sanitari per supportare i malati di covid che vengono curati presso il proprio domicilio ma non riescono ad essere autonomi. Infine proponiamo di rivedere i parametri per l’accesso ai buoni spesa che stanno escludendo molte famiglie dal poter essere supportate nonostante l’evidente stato di necessità. La concretezza e l’attualità delle nostre proposte e talmente tangibile da renderci fiduciosi, l’amministrazione non può e non deve girare la testa dall’altra parte, è necessario tutelare i nostri cittadini con interventi immediati e concreti.   Lega Legnano Salvini Premier

    • comunicato ufficiale

      Apprendiamo che In questi giorni si stanno delineando le candidature per le ultime poltrone da assegnare negli organi istituzionali di governo della città, ci riferiamo, nello specifico, alle presidenze delle commissioni consiliari. Nonostante la proposta, perpetrata dal Presidente del Consiglio Comunale Federico Amadei (PD), di cedere alle opposizioni due di queste presidenze, come Lega – Salvini Premier abbiamo deciso di fare un passo indietro sfilandoci da queste operazioni di facciata. Dopo che in Consiglio Comunale ci siamo visti bocciare, nella giornata di sabato, mozioni e proposte concrete di sostegno alla cittadinanza adducendo motivazioni vaghe e confuse che lasciavano trasparire la mera volontà politica, il “baratto” delle poltrone ci sembra, quantomeno, una beffa. Ebbene, che si sappia: non siamo disposti a concedere alcuna tregua, l’opposizione si fa senza compromessi. La collaborazione si potrà concretizzare solo in aula accettando di discutere le mozioni e di portare avanti iniziative e istanze anche se avanzate dall’opposizione. Le nostre proposte continueranno ad essere concrete, ed attuali, per realizzare nel breve interventi a supporto delle famiglie, dei commercianti, degli imprenditori che oggi, come non mai, si trovano in fortissima difficoltà.

    • Purtroppo questa volta spetta a noi maledire questo virus, che ci sta annullando la vita e che a volte se ne porta via una. E’ capitato ad un guerriero, ad uno di noi. E’ toccato all’Oliviero che ha lottato come un leone fino all’ultimo. In questa battaglia purtroppo è rimasto solo, perché le regole della lotta alla pandemia vogliono così. Nel momento peggiore è stato privato del supporto e dell’amore della sua famiglia. Così fa ancora più male. Il dolore è enorme e inconsolabile, è per questo che ci vogliamo stringere in un commosso e sincero abbraccio a Floriana, ai loro figli Massimo, Marzia e Raffaella e ai loro nipoti. L’Oliviero è sempre stato uno schietto, pochi giri di parole, si dice quello che si pensa anche quando l’opinione è scomoda perché chi ha la Lega nel cuore non conosce mezze misure. Già ci manchi, ma siamo certi che ti avremo sempre al nostro fianco. Buon viaggio Guerriero! Lega Legnano Salvini Premier

    • In un periodo in cui la Lombardia viene, ingiustamente, inclusa tra le zone rosse d’Italia, alcune attività commerciali, pensiamo soprattutto a quelle legate alla ristorazione, si apprestano a subire una crisi senza precedenti e un futuro quantomai incerto e drammatico. Il quadro è ulteriormente aggravato dai mancati ristori alle suddette attività, promessi da oltre 10 giorni da un governo che proprio non riesce a mantenere neanche una parola data. Direte: potrebbe andare peggio? La risposta è sì. Perché a Legnano succede che, tramite i canali istituzionali (pagina Facebook “Città di Legnano – Palazzo Malinverni” e newsletter ufficiale), si sponsorizzino esclusivamente delle attività “amiche” della maggioranza, anziché creare un apposito collettore di informazioni (ad esempio un opuscolo) comprendente tutte le attività di ristorazione della città che si sono reinventate per resistere al COVID-19. Riprendendo il suo motto elettorale, chiediamo, quindi, al Sindaco Lorenzo Radice il coraggio di… rimuovere questa pubblicità a titolo gratuito dai canali istituzionali del Comune di Legnano del “Centro Sociale Pertini”, per aiutare equamente tutte le attività presenti sul territorio. Come Lega Giovani – Legnano ci rendiamo disponibili a raccogliere tutte le informazioni necessarie dai tanti commercianti della nostra città; ma chiediamo al Sindaco un’azione celere, altrimenti saremo costretti a portare la voce dei delusi in Consiglio Comunale.

    • comunicato ufficiale

      E’ risentito il nostro intervento, e a malincuore sottolineiamo che le notizie dovrebbero essere sempre complete, finalizzate a rappresentare le cose per quello che sono, ci stà una quota di opportunismo ma non possiamo accettare la censura. L’inaugurazione della nuova sede degli uffici comunali, presso il Tribunale, è il capitolo finale di un percorso proposto, voluto ed organizzato dalla giunta Fratus. Il decentramento di alcuni servizi, presso uno spazio nelle disponibilità dell’amministrazione (senza l’esborso di faraoniche cifre come, ad esempio, quelle necessarie per rilevare La Manifattura di Legnano) è una scelta strategica che migliora la qualità del servizio offerto alla cittadinanza e recupera un edificio inutilizzato, progettualità interamente sviluppata dalla giunta Fratus. In fine ricordando a tutti che il prossimo cantiere che si concluderà sarà quello dell’allargamento della zona pedonale del centro, con rifacimento della pavimentazione e l’allestimento di un’area accogliente e sicura, dove poter passeggiare serenamente, altro progetto voluto dalla giunta Fratus. I meriti devono essere riconosciuti, anche quando serve del coraggio. cordialmente Lega Legnano Salvini Premier

    • Oggi, come lo scorso 24 maggio, la Lega Giovani – Legnano scende in Piazza a favore dei commercianti e del diritto di libera impresa. Ci siamo, difatti, ritrovati alle ore 18:00 in Corso Italia di fronte al Monumento dei caduti sul lavoro, alla presenza della nostra consigliera regionale Silvia Scurati, per protestare contro l’abuso dello strumento normativo #DPCM da parte del Premier Giuseppe Conte, e contro le chiusure, totali o parziali, imposte ad alcuni esercenti attività commerciale. Nella ferma convinzione che sia in corso una delle pandemie peggiori della storia moderna, siamo altresì convinti che il governo stia, ingiustamente, punendo chi, mediante investimenti privati, ha adattato la propria attività alla normativa previgente ed ora si ritrova costretto a dover cessare, forse per sempre, il proprio esercizio commerciale. Con estrema determinazione, quindi, diciamo NO alla chiusura di bar, ristoranti, gelaterie, palestre, centri termali, cinema, teatri, etc., senza la previsione di concreti ristori ai gestori. E per ristori non intendiamo i fantomatici 209 miliardi di € del Recovery Fund, tanto decantati a luglio e ad ora mai pervenuti. Lega Giovani – Legnano  

    • comunicato ufficiale

      A valle del primo consiglio comunale, preso atto delle ultime cariche elette, ci permettiamo un breve commento. Riteniamo opportuno non esprimere giudizi nei confronti degli assessori nominati dal neo sindaco Radice, sicuri che il tempo sarà galantuomo e ci darà indicazione sulle qualità dei singoli. Vogliamo esclusivamente evidenziare una rilevante criticità riguardo la nomina dell’architetto Fedeli, le deleghe assegnate la pongono in palese conflitto di interessi essendo titolare di uno studio di architettura operante nella citta di Legnano (Studio di Progettazione LFArchitettura di Lorena Arch. Fedeli). A tal proposito gradiremmo che il tema del conflitto di interessi fosse tra i primi argomenti da trattare nella commissione legalità, sperando che il neo sindaco sia ancora dell’idea di istituirla. Abbiamo altresì notato che è stato fatto una consistente operazione di marketing, cercando di dare denominazioni idilliache agli assessorati. Il guazzabuglio di deleghe assegnate ai singoli componenti della giunta sembra però in enorme contrasto con l’attuale organizzazione degli uffici amministrativi. Ogni assessore sarà costretto ad interagire con una pluralità di dirigenti e viceversa. Il vero marketing che ci attendiamo è quello territoriale, cioè la riduzione della tasse locali con l’intento di incentivare gli investitori a venire (o restare) a Legnano per fare impresa. Il risultato prevedibile sarà la più totale confusione e commistione di ruoli, a meno chè il sindaco non abbia in programma di rivoluzionare l’assetto organizzativo della macchina comunale. Ma se l’ipotesi è questa sarebbe stato più saggio agire prima sull’organizzazione comunale per poi rimescolare le carte in giunta. La prima occasione per verificare la sostenibilità dell’attuale assetto arriverà a breve con il tema ACCAM: a chi spetta la decisione e la competenza? All’assessore alla gestione del ciclo dei rifiuti? Piuttosto che all’assessore alle partecipate? Piuttosto che allo stesso Sindaco che non può più astenersi, perché il non prendere posizione vuol dire lasciar decidere gli altri. Ci aspettiamo che alla fine vincerà la barzelletta della decisione collegiale o ancor peggio lo scaricabarile delegando ad AMGA una scelta che non le può competere, perchè ricordiamoci che oggi la municipalizzata è guidata da un amministratore unico in scadenza di mandato e nominato da un commissario che non c’è più, nominato con un’operazione che ha azzerato la rappresentatività dei comuni soci. Vogliamo chiudere con un accenno all’ipocrisia che ha permeato l’intera campagna elettorale citando un esempio su tutti, per mesi è stato sbandierato il valore ed il contributo dei giovani, portatori di freschezza ed innovazione. Bene, alle resa dei conti ai giovani non è stato assegnato alcun incarico, dopo aver pedalato in lungo ed in largo per tutta la città sono rimasti clamorosamente a bocca asciutta. Buon lavoro caro Sindaco, purtroppo la partenza non ci convince ed i tempi duri che ci attendono necessitano di una guida decisa ed autorevole. Lega Legnano Salvini Premier

    • È da poco finito lo scrutinio ma non possiamo concederci alcuna tregua. I legnanesi hanno deciso per il ballottaggio. Il confronto decisivo sarà con la coalizione di centrosinistra, dove in molti stanno già rivolgendo lo sguardo per un apparentamento che possa garantire loro un contentino, utile per attenuare il sapore amaro dell’esclusione dalla battaglia finale. Per noi nulla cambia, la coerenza e la forza delle nostre idee sono sufficienti per farci tenere la schiena dritta. Siamo certi che i legnanesi non si faranno sfuggire l’occasione di avere un sindaco come Carolina Toia, professionista al servizio della sua città con un programma pensato per ridare serenità e splendore a Legnano. Vogliamo infine ringraziare tutti gli elettori che hanno riposto fiducia in noi confermando la Lega come forza trainante e primo partito del centrodestra a Legnano. Le prossime due settimane ci vedranno ancor più determinati nel raccontare la città che sogniamo, vogliamo dare sicurezza ai cittadini ed un concreto supporto per la ripartenza economica e sociale del nostro territorio. Ci vediamo in piazza! Lega Legnano – Salvini Premier www.legalegnano.org

    • Grazie, grazie, grazie. Finalmente una piazza in festa piena di persone, gente perbene che pretende un futuro migliore. Legnano ha risposto con entusiasmo …e noi non vi deluderemo! Dopo settimane intense, fatte di incontri, di parole per strada, di preparazione dei dibattiti, di serate ad appendere i manifesti, di riunioni di coordinamento, finalmente è arrivato il Capitano con la sua forza dirompente, con la semplicità disarmante del buonsenso. Questo pomeriggio, in un istante, abbiamo ricaricato le batterie. Vogliamo ringraziare tutti quelli che hanno contribuito: i militanti ed i nostri rappresentanti in Regione, in Parlamento ed in Europa, ma un ringraziamento di cuore vogliamo rivolgerlo alle forze dell’ordine che hanno saputo gestire la situazione garantendo che la manifestazione si svolgesse senza alcun disagio, abbiamo apprezzato la discrezione degli interventi di prevenzione, attuati senza alcun clamore, tutelando la serenità della piazza. Lega Legnano – SALVINI PREMIER

    • comunicato ufficiale

      Un mese fa, Regione Lombardia approvava un “Piano Marshall” di sostegni agli enti locali senza precedenti. Il piano prevedeva uno stanziamento complessivo di 3 miliardi di euro tra il 2020 e il 2022 per la ripartenza post Covid-19. Solo per comuni venivano destinati più di 348 Milioni di Euro da investire in opere di pubblica utilità. Ad oggi sono stati presentati oltre 2.300 progetti per opere infrastrutturali, da circa 1.150 Comuni. Apprendiamo, purtroppo, che il comune di Legnano non risulta essere tra quelli che hanno presentato progettualità valevoli di possibile finanziamento. Considerando che i fondi in questione possono essere utilizzati per progetti che non richiedono particolare programmazione (come il rifacimento del manto stradale oppure l’abbattimento delle barriere architettoniche) non riusciamo a comprendere il motivo di tale scelta. Chiediamo quindi al commissario prefettizio D.ssa Cristiana Cirelli di fare tutto il possible per aderire al bando in questione (entro il 31/07) non lasciando la strada intentata ed evitando di lasciare fondi inutilizzati, come già avvenuto per quelli messi a disposizione per l’edilizia scolastica. Lega – Salvini Premier Forza Italia Fratelli d’Italia

error: Il contenuto è protetto !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi