comunicato ufficiale

Bilancio previsionale…bocciato!

Il consenso che ci viene dimostrato in continuo dai cittadini è così importante da non consentirci di mollare ma vi garantiamo che oggi lo sconforto è notevole.

Tutto il nostro lavoro, per tentare di contribuire, nonostante la situazione, allo sviluppo della città di Legnano, è stato gettato alle ortiche.

Durante l’ultimo Consiglio Comunale abbiamo assistito ad un atteggiamento di assoluto e preconcetto ostracismo nei confronti delle nostre proposte.
Il momento era solenne, l’approvazione del Bilancio di previsione, ma le nostre proposte sono state bocciate… tutte!

Ci siamo attivati per raccogliere dal territorio tutti i suggerimenti utili ad essere propositivi.
Nell’interesse della città, per porre le basi di un’attività di sviluppo significativa, la Lista Toia ha proposto di rendere prioritario l’acquisto della Manifattura, fra l’altro cavallo di battaglia del candidato della sinistra nostrana durante tutta la campagna elettorale e sbandierato con lo slogan “manifutura”. Anche questa proposta è stata sonoramente bocciata con la passerella pietosa dei consiglieri di maggioranza che hanno avuto la sfacciataggine di negare di aver sostenuto tale progetto.

Oggi la pandemia ci impone di evitare di girare per la città, ma appena sarà possibile, sarà necessario andare al mercato per spiegare agli ambulanti che, se qualcuno gli aveva promesso di render loro disponibili spazi presso la Manifattura per il nuovo mercato al coperto, beh… avevano capito male!

Ma questo non è il primo drastico cambio di rotta. Il più eclatante rimane quello del voto favorevole al piano di salvataggio dell’inceneritore di Borsano dopo aver narrato in ogni dove di “un morto che cammina”. Pasqua è il periodo della resurrezione, il Sindaco è rimasto alla folgorazione sulla via per Damasco.

Abbiamo proposto, dopo aver lavorato gli scorsi anni per garantire un adeguato ricovero dei mezzi, di innalzare il tetto della convenzione del Comune di Legnano verso la protezione civile, aumentandone gli emolumenti in maniera ragionevole e commisurata all’impegno sostenuto durante la pandemia. Proposta bocciata senza reali motivazioni, unicamente politici.

Abbiamo proposto la salvagardia dei beni alienabili, di spostare i soldi attualmente stanziati per il recupero dei Solarium (200.000€), per cui non c’è ad oggi alcun tipo di progetto o di idea, per dare priorità alla sistemazione di alloggi ERP e di diversi impianti sportivi (grandi dimenticati dall’attuale amministrazione). Proposta bocciata!

Abbiamo infine proposto di stanziare fondi nell’acquisto di fototrappole ed altri strumenti utili per contrastate l’abbandono selvaggio ed incontrollato di rifiuti. Proposta bocciata!

Noi continueremo a vigilare, a formalizzare proposte e a raccogliere segnalazioni. Non arretreremo di un solo centimetro anche se non vi nascondiamo che questa totale reticenza verso la collaborazione, perpetrata da Sindaco e maggioranza non ci consente di essere fiduciosi per il futuro.

In pochi mesi si è svelato il vero progetto di questa amministrazione. Far seguire ad annunci roboanti azioni diametralmente opposte. E nel mentre riuscire a ricompensare tutti quelli che hanno contribuito a questo successo.

Ricordiamo nell’ordine che si è partiti con il goffo tentativo di arrivare alla nomina del dirigente ai lavori pubblici attraverso una procedura scorretta. Non dimentichiamo che il prescelto era un professionista che è stato indagato per aver favorito la pratica edilizia di una senatrice del PD ed ha dovuto dimettersi dal comune dove ricopriva un ruolo dirigenziale. Subito dopo si è cercato di assumere ben due addetti alla comunicazione garantendo loro una succulenta retribuzione. A seguire ricordiamo l’erogazione di contributi a pioggia favorendo le associazioni amiche che hanno ben lavorato in campagna elettorale. Per finire con la scelta fatta rispetto al futuro di ACCAM, assolutamente in antitesi con la posizione reclamizzata dall’allora candidato sindaco.

Parte di questi tentativi, volti a gestire la cosa pubblica come cosa propria, sono andati falliti grazie alla nostra determinazione nel vigilare e nel far rispettare le regole. Nonostante si stia cercando di metterci in un angolo, forzando la mano per ridurre al minimo la nostra visibilità, vi garantiamo che continueremo a operare come sempre abbiamo fatto, convinti che la città meriti di fare passi in avanti, nonostante la pandemia e nonostante amministratori supponenti ed inadeguati in grado di ignorare le proposte di chi rappresenta ad oggi il 46% degli elettori legnanesi (senza prestare minimamente attenzione al patto di collaborazione da loro stessi proposto in campagna elettorale).

Nella speranza di tornare presto a frequentare le piazze auguriamo a tutti i cittadini legnanesi una serena Pasqua.

Lega Legnano Salvini Premier

392 Letture
Seguici e condividi su:
error: Il contenuto è protetto !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi